sabato, Dicembre 7, 2019
sposnor2019_loc
banner_cer
UNIPACE_OK
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

CALABRIA – Giornata mondiale dl dono in Calabria

“Il 2019 si è dimostrato avaro per i cittadini calabresi, ma se la sanità non funziona, non vuol dire che ci arrenderemo. Per questo domani, per la Giornata mondiale del dono, noi vogliamo fare la nostra parte, donando un sorriso ai bimbi degli ospedali di questa terra tanto bella quanto straziata – scrive in una nota il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci – martedì 3 dicembre la nostra iniziativa coinvolgerà anche i piccoli pazienti degli ospedali di Locri, Polistena, Corigliano-Rossano e Reggio Calabria, che visiteremo con Capitan Udicon, la nostra mascotte e ai quali doneremo fumetti e tavole in bianco e nero con colori, affinché la loro fantasia possa volare oltre le mura dei reparti di pediatria”.

Il GivingTuesday (letteralmente, Martedì del donare) o Giornata mondiale del dono, si tiene ogni anno il martedì successivo al Giorno del ringraziamento negli Stati Uniti e si è rapidamente diffusa in tutto il mondo come occasione per creare una giornata di beneficenza a ridosso delle festività natalizie. Noi dell’U.Di.Con. abbiamo ben volentieri colto l’occasione e quest’anno faremo visita ai degenti dei reparti di pediatria dei più grandi ospedali italiani.

“Ma il nostro impegno non finisce qui. Vogliamo che questa sia un’occasione per riaccendere i riflettori su una regione, la Calabria, martoriata e dimenticata dalle istituzioni – continua Nesci – proprio all’inizio di quest’anno, ad esempio, il reparto di pediatria dell’ospedale di Castrovillari, il più grande dell’area del Pollino-Sibaritide, ha rischiato di chiudere e tutt’oggi la sua operatività è fortemente limitata, stritolata da una politica che ha smesso di preoccuparsi di un territorio le cui infrastrutture versano in condizioni inenarrabili – conclude Nesci – speriamo che il nostro gesto possa rimettere al centro un’area da dove la gente fugge, per trovare lavoro o anche solo curarsi, e che noi desideriamo possa tornare a sorridere, tutto l’anno”.