giovedì 27 Febbraio 2020
banner_cer
UNIPACE_OK
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

CROTONE – Assistenza a 174 alunni con disabilità

Si è svolto presso la Sala Giunta del Comune di Crotone un incontro tra la dirigente del settore Pubblica Istruzione Mariateresa Timpano e i dirigenti scolastici degli Istituti comprensivi della città finalizzato al servizio di assistenza specialistica per alunni con disabilità.

Nell’occasione dell’incontro si è proceduto alla firma della convenzione necessaria a regolare i rapporti tra ente e scuole in merito all’organizzazione del servizio.

Non appena è stato trasferito all’Ente il contributo regionale a seguito di decreto dirigenziale regionale del dicembre scorso, l’amministrazione comunale, guidata dal Commissario Straordinario Tiziana Costantino, ha immediatamente attivato tutte le procedure per la pianificazione del servizio.

Il contributo trasferito dalla Regione Calabria ammonta ad € 85.218,72, al quale sarà possibile aggiungere le economie residue dello scorso anno scolastico pari ad € 8.775,94 con l’obiettivo di non disperdere risorse già precedentemente assegnate al Comune di Crotone, consentirà una ulteriore assistenza a 174 alunni con disabilità.

L’assistenza specialistica all’autonomia ed alla comunicazione costituisce il secondo segmento dell’assistenza agli alunni disabili da distinguere dall’assistenza base.

Si tratta di figure fortemente specializzate, quali l’educatore professionale, il traduttore del linguaggio dei segni, il personale paramedico o psico sociale, che svolgono assistenza specialistica in casi specifici di deficit.

Figure provviste di qualifiche nel campo dell’assistenza e dell’educazione riconosciute dalla Regione Calabria.

Gli esperti reclutati dagli istituti scolastici, andranno fattivamente a contribuire al prezioso lavoro di inclusione ed integrazione dei soggetti più deboli e maggiormente esposti al rischio di dispersione scolastica.

Il servizio sarà attivato fino alla conclusione dell’anno scolastico fissata al 9 giugno 2020, esclusa la scuola dell’infanzia per la quale il termine delle attività educative è fissato per il 30 giugno 2020