Il 30 agosto sit-in al Ministero della Giustizia per Sissy Trovato Mazza

"Verità per la morte della nostra collega". Il sindacato di Polizia penitenziaria scenderà in piazza il prossimo 30 agosto, a Roma - in piazza Cairoli davanti alla sede del Ministero della Giustizia - per chiedere che venga fatta luce sulla morte di Sissy Trovato Mazza. La giovane poliziotta, originaria di Taurianova ma in forze al carcere veneziano della Giudecca, era stata trovata gravemente ferita da un proiettile proveniente dalla sua stessa pistola d'ordinanza, l'1 novembre 2016 all'interno di un ascensore dell'ospedale Civile dove si trovava per questioni di servizio. In coma, la sua agonia è durata 26 mesi a seguito dei quali è spirata. Subito catalogato l'episodio come suicidio, le circostanze non hanno convinto nè la famiglia nè la gip Barbara Lancieri che aveva disposto lo scorso ottobre nuove indagini. Si attendono ancora gli esiti dell'autopsia, delle analisi delle celle telefoniche del cellulare. La famiglia e il comitato costituitosi a seguito del ferimento della ragazza avevano sollevato infatti molti dubbi circa la genuinità delle indagini: tra i punti da chiarire il perchè una giovane, allegra e solare, abbia scelto di porre fine alla sua vita in un ascensore d'ospedale subito dopo aver effettuato una visita ad una detenuta puerpera, il mistero del suo cellulare ritrovato nell'armadietto personale alla Giudecca, il pc formattato sul quale avrebbe annotato presunte circostanze strane al penitenziario riguardo la condotta di alcune colleghe.

Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search