Faida di Siderno, 26 anni per tornare libero

A.Q.

26 anni per tornare libero. Dal 1993, anno in cui fu arrestato perchè accusato di essere mandante di 5 omicidi e tre tentativi di omicidio, al 2019: così Cosimo Commisso, 68 anni, è tornato alla libertà grazie al processo di revisione che lo ha totalmente scagionato. Inizialmente ritenuto in "posizione verticistica" nella gerarchia mafiosa del clan, l'imprenditore era stato arrestato nell'ambito dell'operazione "Siderno Group" e, secondo gli inquirenti, da personaggio di spicco aveva animato la faida contro i Costa che aveva insaguinato Siderno tra gli anni 80' e 90'. Ma ci sono voluti un quarto di secolo e due annullamenti con rinvio della Corte di Cassazione affinchè la Corte d'Appello di Napoli, nei giorni scorsi, revocasse la sentenza di condanna all'ergastolo " per non aver commesso il fatto": Commisso, all'epoca dei fatti , non era ai vertici del clan poichè il ruolo era ricoperto da altri soggetti e "il locale di Siderno era stato dismesso", come evidenziato dalla sentenza "Crimine".

Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search