CULTURA - Agenda d'arte: le mostre dell'autunno 2018

Antonino Labate

L’estate sta finendo. Si intitolava così il successo di una coppia di cantanti dagli outfit alquanto improbabili e così ci insegna l’alternarsi delle stagioni. Ciò che invece non finisce è il costante susseguirsi di mostre d’arte, non tutte ahimè dettate da motivazioni scientifiche e culturali ma in troppi casi rispondenti esclusivamente ad esigenze turistico-commerciali.

Intendiamoci: l’arte ed il vil denaro hanno da sempre camminato a braccetto – superfluo ricordare i grandissimi artisti di tutte le epoche che bellamente abbandonavano in fieri una commissione ricevuta solo perché attirati altrove da più lauti compensi o quanti, collezionisti e mecenati, si contendevano rivaleggiando tra loro alzando la posta, l’artista più in voga al momento – ma ciò non toglie che l’arte non può e non deve essere considerata e trattata alla stregua di una qualsiasi categoria merceologica. Pena lo snaturarla, facendole perdere la sua stessa essenza.

Ecco allora proliferare eventi e mostre, festival e rassegne: tutto pur di accaparrarsi spettatori paganti, una vetrina e quei quindici minuti di celebrità pronosticati a tutti da Andy Warhol. Per fortuna però esistono anche esposizioni di qualità e livello.

A seguire, i consueti spunti e consigli: lista dichiaratamente incompleta ma forse utile a destreggiarsi nell’ampia mole di offerte che vanno a chiudere, si spera in bellezza, questo 2018, anno europeo del patrimonio culturale. Non mi resta che augurare ai lettori, buona visione.  

REGGIO CALABRIA

Fino al 18 Novembre: “Oikos. La casa in Magna Grecia e Sicilia”, circa centoventi reperti per esplorare il tema della casa e dell’abitare nel mondo greco antico. Al Museo Archeologico Nazionale – MarRC.

VENEZIA

Fino al 6 Gennaio 2019: “Tintoretto, 1519-1594” e “Il giovane Tintoretto”, in occasione dei cinquecento anni dalla nascita, Venezia celebra con due grandi esposizioni il genio di Jacopo Robusti con decine di opere tra cui prestiti provenienti dalle più importanti istituzioni museali al mondo. Rispettivamente al Palazzo Ducale ed alle Gallerie dell’Accademia.

Fino al 6 Gennaio 2019: “Willy Ronis. Fotografie 1934-1998”, centoventi immagini vintage, tra cui una decina, inedite, dedicate a Venezia, del grande fotografo francese. Casa dei Tre Oci - Isola della Giudecca.

PADOVA

Dal 29 Settembre 2018 al 27 Gennaio 2019: “Gauguin e gli Impressionisti Capolavori dalla Collezione Ordrupgaard”, in occasione dei lavori per il completo rinnovo del museo danese, le sue straordinarie collezioni – tra le più belle ed importanti in Europa per l’impressionismo – fanno tappa in Italia. Dipinti di Monet, Cézanne, Gauguin, Renoir, Manet ed altri maestri immortali a Palazzo Zabarella.

FIRENZE

Fino al 20 Gennaio 2019: “Marina Abramović. The Cleaner”, oltre cento opere, dal 1970 ai giorni nostri, tra cui video, fotografie, dipinti, oggetti, installazioni e la riesecuzione dal vivo di celebri performance attraverso un gruppo di performer specificatamente formati e selezionati in occasione della mostra della celebre e controversa artista. A Palazzo Strozzi.

Fino al 6 Gennaio 2019: "Conviti e banchetti. L'arte di imbandire le mense", decorare la tavola, dal rinascimento all’Ottocento con argenti, porcellane e cristalli per un percorso che attraversa l’evoluzione del gusto conviviale. Al Museo Stibbert.

PARMA

Dall’8 all’11 Novembre: “Gotha”, quattordicesima mostra internazionale di Alto Antiquariato, Arti e Novecento, rappresenta uno dei più importanti appuntamenti italiani per antiquari, galleristi, studiosi, conservatori e collezionisti. Alla Fiera.  

Fino al 9 Dicembre: “Roy Lichtenstein e la Pop Art americana”, ottanta opere per raccontare il maestro ed altri grandi protagonisti, grazie alla collaborazione con celebri musei internazionali e prestigiose gallerie e collezioni private. Alla Fondazione Magnani-Rocca, Mamiano di Traversetolo.

MILANO

Dal 10 Ottobre 2018 al 17 Febbraio 2019: “Picasso e il mito”, cinque sezioni, oltre trecento opere, per mettere in luce il complesso rapporto tra il maestro e l’antichità: dicotomie e sintesi; ibridazioni di fantasie e realtà, eterne lotte ed ancestrali richiami e rimandi estetici. A Palazzo Reale.

Dal 26 Ottobre 2018 al 17 Marzo 2019: “Romanticismo”, duecento opere di numerosi artisti per raccontare il contributo milanese ed italiano al movimento che rivoluzionò l’arte dell’intero occidente. Alle Gallerie d’Italia.

 

Dl 21 Novembre 2018 al 14 Aprile 2019: “The Art of Banksy, a visual protest”, settanta lavori dell’artista “senza volto”. Evento non ufficiale e non autorizzato – e come mai potrebbe essere il contrario? – occasione per ammirare al chiuso di un’istituzione museale le opere dello street artist. Al MUDEC- Museo delle culture.

MILANO e ROVERETO

Fino al 24 Febbraio 2019: “Margherita Sarfatti. Segni, colori e luci a Milano” e“Margherita Sarfatti. Il Novecento Italiano nel mondo”, doppio appuntamento per conoscere ed approfondire la figura di un’influente protagonista della cultura italiana del novecento. Giornalista, curatore, critico e promotrice d’arte – a lei la poetessa Ada Negri dedicò la sua raccolta di novelle “Le Solitarie” – la cui complessa personalità viene indagata attraverso opere dei più grandi protagonisti del Novecento italiano oltre che tramite lettere, filmati, fotografie. Rispettivamente al Museo del Novecento – Milano ed al MART di Rovereto.

ROVIGO

Dal 29 Settembre 2018 al 27 Gennaio 2019: “Arte e magia: il fascino dell’esoterismo in Europa”, una mostra che è un percorso iniziatico sulle tracce lasciate tra otto e novecento da artisti che al simbolismo affiancavano affascinanti dottrine esoteriche e culti misterici. A Palazzo Roverella.

FERRARA

Fino al 6 Gennaio 2019: “Courbet e la natura”, il genio realista di Courbet torna in Italia dopo mezzo secolo. Cinquanta opere provenienti dai più importanti musei per farci ammirare la natura ed i suoi paesaggi resi immortali dal maestro venerato da Cézanne. A Palazzo dei Diamanti.

ROMA

Dal 3 Ottobre 2018 al 3 Febbraio 2019: “Andy Warhol”, centosettanta opere per conoscere il maestro della pop art, colui che ha rivoluzionato cambiando per sempre il mondo dell’arte, della musica, del cinema e della moda. Al Complesso del Vittoriano.

Dal 28 Settembre 2018 al 20 Gennaio 2019: “Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri. Il Primitivismo nella scultura del Novecento”, cinque aree tematiche attraverso le quali trovare risposte e percorsi interiori tra continui parallelismi che avvicinano gli artisti del novecento alle culture da cui essi trovarono ispirazione. Al Museo Nazionale Romano – Terme di Diocleziano.



LUGANO

Fino al 6 Gennaio 2019: “Magritte. La ligne de vie”, il 20 Novembre del 1938, l’artista belga tenne una conferenza dal titolo: “La ligne de vie” in cui delineò la genesi della sua arte e illustrò i principi che gli avevano permesso di trasformare oggetti quotidiani in qualcosa di sconvolgente. Su questo filo conduttore, il percorso espositivo ricco di numerosi capolavori. Al Museo d’Arte della Svizzera Italiana – MASI.

Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search