Riceviamo e pubblichiamo la riflessione dell’ex city manager del Comune di Messina Emilio Fragale, in merito alla recente ufficializzazione della candidatura all’europee dell’assessore Dafne Musolino:

Sul c.d. vitalizio dei parlamentari siciliani condivido la posizione dell’on. Presidente Gianfranco Micciche’.

Non si tratta di difendere l’indifendibile.

Si tratta, piuttosto, di snidare ciò che sottace la demagogica battaglia contro i costi e i privilegi della politica. L’antipolica si staglia pericolosamente contro la democrazia ponendosi sul medesimo osmotico piano della destrutturante deriva anarcoide così come della strutturata fallimentare professione dell’antimafia.

Le contraddizioni, le farse, i falsi di chi si avventura in scalate sociali puntando i piedi sulla pancia del Paese (salvo poi ballarci sopra) rappresentano l’insidia più incombente (elevata all’ennesima potenza dagli “ismi”) per il futuro della nostra regione e della nostra nazione.

Purtroppo, l’on. Presidente Gianfranco Micciche’ si manifesta sapiente in lucidi intervalli. È già qualcosa. L’Italia è ostaggio di una tracotante ignoranza. Diceva Platone: “Nemmeno gli ignoranti amano la sapienza, né desiderano diventare sapienti. Proprio in questo, difatti, l’ignoranza è insopportabile, nel credere da parte di chi non è né bello né eccellente, e neppure saggio, di essere adeguatamente dotato.”

Adeguatamente dotati si sentono i carioca che ci governano a tutti i livelli.

Le prossime europee, secondo le parole del vescovo Mariano Crociata, primo vicepresidente della Commissione episcopale dei Paesi della Ue, diventano un “appuntamento decisivo”. Si aggiunge “dal cristianesimo proviene con forza l’indicazione convinta che il mondo ha bisogno dell’Europa, della sua cultura, della sua esperienza e della sua iniziativa”.

Forza Italia, in Sicilia ed in Italia vuole offrire un contributo al PPE per contrastare l’avanzata di populisti e sovranisti?

Come? Senza congressi? Continuando con i commissariamenti? Selezionando in convention “private” nani, troniste, ballerine, figurine? Non ci possono redimere ne’ cannoli, ne’ pignolate, ne’ #caszate! 

Il sindaco Cateno De Luca, che considera l’appuntamento decisivo che ci attende come banco di prova per una non celata ambizione da Governatore, ha ieri, nel silenzio generale e generalizzato, proiettato la candidatura della – sia pure rispettabile – ass. avv. Dafne Musolino con appello “trasversale” ad un sostegno territoriale. Un sostegno territoriale per una proposta elettorale che deve penetrare il tessuto di voti e consensi in un collegio formato da due regioni (Sicilia e Sardegna)? Interessante al pari di ogni #patto della caszata. Messina continuerà a non avere un deputato europeo. Potrei sbagliarmi. Il primo cittadino, d’altronde, ha offerto ripetute prove di essere adeguatamente dotato”. 

Sì è svolta nella suggestiva location della Sala Federica Monteleone del Consiglio Regionale della Calabria la cerimonia di consegna del Premio Anassilaos Mimosa 2019 a personalità al femminile del mondo del lavoro, delle arti, della cultura e del volontariato. L’evento promosso dall’Associazione culturale Anassilaos sezione Donna “Emanuela Loi” col patrocinio del Consiglio Regionale della Calabria, della Città Metropolitana di Reggio Calabria e della città di Reggio, ha registrato la partecipazione di un foto pubblico.

Ideatore del Premio il dott. Stefano Iorfida che ha sottolineato poco prima dell’inizio della Cerimonia, le finalità del premio che sono quelle di celebrare la vita, il lavoro, la capacità di sacrificio delle donne di oggi. In apertura evento, ha preso la parola la dott. ssa Rosanna Crino’ presidente della Sezione Donna intitolata alla giovane poliziotta della scorta del giudice Borsellino “Emanuela Loi”, esempio di eroismo. Presente l’assessore al turismo della Città di Reggio Calabria Irene Calabro’ che ha portato i saluti dell’amministrazione.

Emozionante la cerimonia di consegna del Premio Anassilaos scandita con professionalità dallo speaker della manifestazione che per ogni Donna premiata ha indicato ruoli, impegno e ideali.

Per la sezione “lavoro, professioni, arti, ricerca, impegno culturale e sociale, legalità e scienza” sono state insignite di riconoscimento: la dott. Ssa Gabriella Arrigo responsabile unità Relazioni internazionali dell’agenzia spaziale italiana; la prof. Ssa Francesca Caracciolo dell’Istituto Santa Famiglia di Reggio CalaBria;l’avv. Paola Carbone responsabile dell’Osservatorio della Giustizia civile del Tribunale di Reggio; la prof. Ssa Sofia Ciappina psicoterapeuta; la prof. Ssa Rosà Italia Fontana Presidente dell’Associazione Italia/Spagna; la dott. Ssa Carmela Gentile dirigente del Centro di Medicina iperbarica di Palmi l’avv. Concetta Grillo giudice Onorario sezione penale del Tribunale di Reggio; la Prof.ssa Luigina Guarasci direttrice della casa Editrice il filorosso; la Prof.ssa Rosa Maria Marafioti dell’Istituto teologico di Reggio Calabria; Miriam Jaskierowicz Arman studiosa della Kabala; la dott. Ssa Angela Daniela Musolino Presidente ordine farmacisti di Reggio; la dott. ssa Daniela Neri funzionario del settore cultura del Comune reggino; la dott.ssa Amalia Papasidero editor e blogger.

Unica messinese premiata l’avv. Silvana Paratore già Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana, legale noto per il suo concreto impegno nel campo della solidarietà sociale, nel settore del volontariato culturale ed in missioni umanitarie.

L’AVV. Silvana Paratore ed il Delegato provinciale A. I. O. C. Calabria Cav. Uff. Corrado Savasta

Tra le altre premiate la Poetessa Prof.ssa Anna Petrungaro, l’ufficiale Medico in servizio presso ufficio Logistico Sezione Sanità della Legione Carabinieri Calabria in Catanzaro Maggiore CC. Domenica Tigano; la dott.ssa Rosà Veccia psicologa dirigente e coordinatore per attività medico scientifiche e consultoriali presso il Dipartimento Materno infantile Asp 5 di Reggio; l’architetto Giuseppina Vitetta funzionario del Ministero per i beni e le attività culturali.

Nella sezione “una vita per la scuola” premiate la dott.ssa Carmen Lucisano dirigente dell’Istituto di Istruzione Superiore Euclide di Bova Marina;la prof. Marina Militano dirigente dell’Istituto De Zerbi-Milone di Palmi ed in memoria consegnato ai familiari il Premio per la Prof.ssa Rosalba Mannara’ gia’ docente di matematica. Nelle sezioni “giornalismo” riconoscimento assegnato alla dott.ssa Daniela Gangemi giornalista pubblicista; nella sezione” arte e gusto“, premio alla dott.ssa Anna Ali, conduttrice Tv.

la dott.ssa Rosà Veccia, la Presidente Sezione Donna Rosanna Crino’ e l’avv. Silvana Paratore

Nella sezione “imprenditoria” a Susanna Quattrone Presidente della Confapi; nella sezione “poesia” a Teresa Lofaro;nella sezione Donna Giovani alla dott.ssa Sabrina Impallomeni per lo sport. Infine riconoscimenti alle Donne della Pinacoteca civica di Reggio Calabria, alla signora Maria Caccetta della Biblioteca comunale Pietro De Nava ed alla sig. Ra Patrizia Amante dell’archivio di Stato di Reggio Calabria. Alle insignite in dono e ‘stato anche consegnato lo speciale folder filatelico promosso da Poste italiane e dedicato all’ Associazione culturale Anassilaos e la cartolina realizzata per l’occasione dall’artista Alessandro Allegra.

La cerimonia si è conclusa con un interessante video della “tratta” delle donne Nigeriane realizzato dall’avv. Grillo. Un modo speciale di celebrare la giornata Internazionale della Donna in cui non sono mancati nei vari interventi delle donne premiate il ricordo delle donne Vittime di violenza e di femminicidio e la condivisione con esse dei Riconoscimenti ricevuti.

Un’iniziativa sociale rivolta alle pazienti in cura presso l’UOC di Oncologia Medica con Hospice del Policlinico Universitario “G. Martino” di Messina sarà illustrata venerdì 8 marzo alle ore 10, nell’aula Saverio d’Aquino al 5° piano del Padiglione H, dal Direttore prof. Giuseppe Altavilla.

L’iniziativa si inserisce nell’ ambito del Programma di umanizzazione delle cure, già in atto presso l’Oncologia del Policlinico e che è finalizzato a coniugare la migliore terapia con una globale presa in carico della Persona malata di tumore.

La terapia medica dei tumori spesso determina una serie di effetti collaterali che possono modificare il profilo estetico delle donne che vi si sottopongono. Proprio per rispondere alla esigenza di “bellezza” delle Donne che affrontano la battaglia più difficile della loro vita, verrà messo a loro disposizione un “punto di estetica “presso il reparto ove eseguono la terapia.

Alla presentazione dell’iniziativa interverranno il Rettore dell’Università di Messina prof. Salvatore Cuzzocrea; il Commissario straordinario della A.O.U. Policlinico “G. Martino” dott. Giuseppe Laganga; la prof.ssa Giovanna Spatari, Delegata alle Politiche di genere di Ateneo, promotrice dell’idea, e la giornalista Patrizia Casale, organizzatrice dell’evento “Una Mimosa per Te” patrocinato dalla Città Metropolitana di Messina, che domenica 10 marzo nel salone degli specchi di Palazzo dei Leoni sosterrà la promozione e la diffusione dell’iniziativa.

Con l’avvio della nuova stagione crocieristica a Messina riprendono anche le attività della seconda annualità del progetto “AccogliME”, nato con un protocollo d’intesa firmato a giugno 2018 su iniziativa dell’Autorità Portuale di Messina, che ne ha curato anche il coordinamento e la programmazione attuativa, insieme alla Città Metropolitana (Servizio “Turismo” della V^ Direzione “Sviluppo Economico e Politiche Sociali”), il Comune di Messina con gli Assessorati alle Politiche Sociali e Migrazioni e al Turismo, l’Istituto Tecnico Economico Statale “A.M. Jaci” e la Cooperativa Sociale Onlus Medihospes.

Il Progetto si articola in più fasi e prevede l’inserimento di minori provenienti da diversi paesi africani (Gambia, Costa d’Avorio, Mali, Senegal e Niger), ospiti negli SPRAR “Casa Touré” e “Casa Michelle” gestite a Messina dalla Cooperativa Sociale Onlus Medihospes, in un percorso di integrazione e di coinvolgimento in attività di informazione turistica ai crocieristi in arrivo presso il Terminal del porto di Messina. I ragazzi accoglieranno i turisti, grazie anche alle loro conoscenze di diverse lingue straniere, così come loro stessi sono stati accolti nei nostri porti, coniugando così la parola “accoglienza” nelle sue diverse accezioni e dimostrando che essi rappresentano per le comunità locali che li ospitano una preziosa risorsa. Al contempo il Punto turistico del terminal si avvarrà, senza alcun onere a carico dell’amministrazione pubblica, dell’aiuto dei ragazzi per fornire informazioni sulla città, sui monumenti, sui siti di maggiore attrattività.

Dopo l’emozionante consegna il 7 dicembre scorso dei diplomi ai 12 minori stranieri che hanno partecipato alle attività del primo anno, si riprende quindi con lo svolgimento del percorso della seconda annualità.

La prima fase, dedicata alla formazione dei ragazzi, inizierà l’8 marzo alle ore 9 alla Sala Consiglio della Città Metropolitana con una lezione introduttiva dell’Autorità portuale sulle nozioni principali sul crocierismo e sulle altre attività del porto di Messina. Si proseguirà poi nei giorni successivi con l’approfondimento delle metodologie di gestione dell’accoglienza turistica e la presentazione dei principali punti di attrazione turistica della città, a cura del personale dell’Info Point della Città Metropolitana. L’Istituto “Jaci” formerà invece i ragazzi sui diversi itinerari turistici possibili in città, programmati con l’Ufficio Turismo del Comune di Messina, e favorirà lo scambio di esperienze con gli studenti di alcune classi dei corsi di Turismo che stanno già sperimentando la stessa attività all’InfoPoint del terminal con l’alternanza scuola-lavoro, dando compiutezza all’interazione fra i giovani migranti e i loro coetanei messinesi, uno degli obiettivi centrali del progetto. Medihospes e i giovani che hanno già completato il percorso presenteranno infine ai nuovi partecipanti le finalità dell’iniziativa e l’esperienza vissuta con i crocieristi nel 2018.

Al termine della formazione i minori migranti affiancheranno per tutta la stagione crocieristica i dipendenti dell’InfoPoint della Città Metropolitana e del Comune che, in qualità di Tutor, li supporteranno con la propria esperienza nel fornire ai visitatori informazioni sulle ricchezze artistiche, monumentali, culturali e paesaggistiche della città di Messina.

Il logo dell’iniziativa “AccogliME” è frutto dell’elaborazione grafica dei ragazzi partecipanti alla scorsa edizione.

Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search