Il consigliere regionale Giuseppe Pedà, componente della Terza Commissione Sanità, “Attività sociali, culturali e formative”, ha presentato un’interrogazione con richiesta di risposta scritta al presidente della Giunta regionale, Mario Oliverio “sulla grave situazione organizzativa e strutturale del presidio ospedaliero ‘Tiberio Evoli’ di Melito Porto Salvo”.

L’esponente politico chiede di conoscere “se sono stati adottati gli opportuni provvedimenti atti ad appurare le motivazioni per le quali - dal 2012 sino ad oggi - non siano stati attuati e neppure avviati gli interventi strutturali programmati sulla struttura, per come inseriti del Piano Triennale delle Opere Pubbliche, approvato dall’ASP 5 di Reggio Calabria”. Pedà, inoltre, intende sapere “se gli uffici regionali preposti hanno avviato le iniziative atte a supplire alla mancata attuazione degli interventi programmati dell’Autorità Sanitaria e, in caso positivo, di conoscerne gli esiti. Chieste informazioni anche sulle iniziative e le direttive impartite da parte dell’Assessorato regionale competente all’ASP n.°5 di Reggio Calabria rispetto alla mancata realizzazione degli interventi programmati per il nosocomio di Melito”.

Il consigliere regionale “ha ritenuto opportuno presentare l’interrogazione anche sulla scia dei numerosi messaggi allarmanti, diffusi da qualche tempo dagli organi di stampa e dai social network, inerenti proprio la situazione strutturale del ‘Tiberio Evoli’ che, stando alle eloquenti immagini video diffuse via web e divenute ormai virali - verserebbe infatti in un gravissimo stato di degrado strutturale e di abbandono. In particolare, nei giorni scorsi, l’Assemblea dei sindaci dell’area Grecanica ha affrontato tale problematica evidenziando lo stato di completo abbandono della struttura. A tale situazione di incuria - evidenzia Pedà - va ad aggiungersi la più volte segnalata carenza organizzativa dei servizi sanitari che - per come reiteratamente denunciato pubblicamente dai cittadini e dalle associazioni a tutela dei diritti del malato - impongono una revisione delle modalità di erogazioni dei LEA che appaiono in emergenza continua: oltre alla chiusura della sala obitorio per cornicioni pericolanti, numerosi padiglioni sono tenuti momentaneamente fuori uso per le gravissime situazioni di rischio crolli di intonaco”.

“Tale condizione emergenziale - prosegue - limita ovviamente anche le ordinarie attività di carattere precipuamente sanitario: dalla riduzione dei servizi erogati alla scarsità di risorse umane - mediche e paramediche - assegnate alla struttura. Nel documento presentato si rileva che il Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2012/2014 approvato dall’ASP 5 di Reggio Calabria, nell’ambito delle previsioni in materia di adeguamento delle strutture alla vigente normativa in materia di sicurezza, ha disposto uno stanziamento a favore dell’Ospedale di Melito pari a 10 milioni di euro complessivi (con una previsione di 4 milioni nel 2012, di 3.500.000 nel 2013 e di 2.500.000 nel 2014)”.

“Sino ad oggi - rimarca Pedà - non risultano essere stati effettuati interventi di alcun tipo al fine di rispristinare le necessarie condizioni di sicurezza della struttura, in netta contraddizione con la programmazione finanziaria approvata, rispetto alla cui mancata attuazione non sono note giustificazioni di alcun genere”. Per poi concludere: “Considerato che alla luce della tristemente nota situazione di precarietà dell’organizzazione sanitaria in Calabria appare irrinunciabile la volontà di acquisire tutte le informazioni necessarie a comprendere i perché di una perdita di risorse pubbliche il cui investimento era ed è indispensabile a garantire l’attuazione dell’art. 32 della nostra Carta Costituzionale”.

  ll                                                                         L’Ufficio Stampa

eggio Calabria - Prima riunione operativa, presso Palazzo Alvaro, per affrontare il tema della Viabilità sul territorio metropolitano.

 Il Sindaco Giuseppe Falcomatà, il Vicesindaco Riccardo Mauro, il Consigliere Delegato Demetrio Marino, il Dirigente Pietro Foti e i funzionari del Settore della Città Metropolitana, hanno incontrato i sindaci dell'Area dello Stretto per esporre analisi e relative risultanze, condotte nell’ultimo anno dal Settore 11, su mandato del Sindaco Falcomatà, rispetto alle criticità, alle risorse e agli interventi ordinari e straordinari, del quale il territorio ha imminente bisogno.

“Il problema delle risorse per la rete stradale del territorio è un tema comune a tutte le Città Metropolitane - sono state le parole del Sindaco -  risorse che sono state ridotte nel passaggio da Provincia a Metrocity”.

La Città Metropolitana di Reggio Calabria, infatti, avrà un ruolo da protagonista nelle proposte di modifica alla legge Delrio, per ovviare ai problemi generati dalla mancata attribuzione di funzioni e relativi trasferimenti economici.

“Oggi abbiamo responsabilità in vari settori ai quali non corrispondono, però, le adeguate risorse – ha spiegato Falcomatà -. Rispetto alle strade abbiamo deciso di avviare una serie di incontri per dare voce ai Comuni ricadenti nelle quattro aree di suddivisione, accoglierne opinioni ed esigenze per apportare correttivi al programma stilato dai nostri uffici, compatibilmente con le risorse, e sempre nell’interesse dei nostri cittadini”.

E’ Demetrio Marino ad esporre i dettagli del lavoro compiuto dal settore viabilità, attraverso delle slide che hanno illustrato ai Sindaci presenti, ripartizioni temporali e territoriali, interventi, priorità, urgenze.

 “Abbiamo recuperato, tramite trasferimenti statali, 17 milioni di euro da suddividere, in 6 anni, fino al 2023, per le 4 aree territoriali”, afferma Marino.

Rete stradale di competenza, criticità, stanziamenti, interventi, proposte operative, riorganizzazione delle aree con 6 sottozone per una massima efficacia degli interventi, classificazione funzionale delle strade. Questi solo alcuni dei contenuti che sono stati dettagliati all’interno delle slide, realizzate grazie il lavoro certosino del Settore Viabilità. L'intero ufficio ha ricevuto il plauso dei vertici politici dell’Ente e dei Sindaci, che, al termine dell'incontro hanno avuto modo di intervenire con domande e osservazioni.

www.cittametropolitana.rc.t

Il Comitato Regionale Calabria e il Referente Tecnico Territoriale Calabria, Simona Pronestì, hanno programmato un Centro Tecnico Federale Maschile che si svolgerà a alle ore 18 di domenica 24 febbraio 2019 al PalaCalafiore di Reggio Calabria.
 
Lo staff è coordinato dal Dirigente del Comitato Regionale Roberto Priolo.
I Coaches sono Checco D’Arrigo ed Euprepio Padula.
Il Preparatore  fisico territoriale è Valerio Tolomeo, il Medico Nicola Dattola ed il fisioterapista è Francesco Cama.
Il formatore dei Coaches, invece, è Pasquale Iracà.
Ecco la lista dei convocati nati nel 2005.
 
            GIOCATORI CONVOCATI 
                
Colaci Gabriele
2005
Pollino Castrovillari
Consolo Manuel
2005
Pallacanestro Bagnara
Criaco Federico
2005
Scuola Basket Viola
Criscione Alessandro
2005
Pollino Castrovillari
Cuzzocrea Rosario
2005
Aquilone Reggio Cal
Freno Antonio
2005
Aquilone Reggio Cal
Giampà Francesco
2005
Basketball Lamezia
Grande Gabriele
2005
Basketball Lamezia
Ielo Jacopo
2005
Nuova Jolly
Lofaro Francesco
2005
Nuova Jolly
Malvaso Gregorio
2005
Basket Alan
Manasia Giovanni
2005
Catanzaro Centro Basket
Miscimarra Marco
2005
Basketball Lamezia
Nicolaio Mattia
2005
Bim Bum Cosenza
Palumbo Angelo
2005
Bim Bum Cosenza
Privitera Riccardo
2005
Nuovo Basket Soverato
Pucinotti Mirko
2005
Aquilone Reggio Cal
Racco Luigi
2005
Scuola Basket Viola
Sgarlato Salvatore
2005
Scuola Basket Viola
Sorbara Antonio
2005
Aquilone Reggio Cal
Stanganelli Domenico
2005
Basket Alan
Surfaro Simone
2005
Lumaka Reggio Calabria
Velonà Simone
2005
Scuola Basket Viola
Viglianisi Alessandro
2005
Scuola Basket Viola

Bagnara Calabra: manca davvero pochissimo, il 2 marzo vi aspettiamo tutti nel piccolo Borgo Dei Pescatori. Il programma della seconda edizione del "Carnevale a Marinella" è definito e tutto il direttivo è in fermento per realizzare una giornata magica attraverso eccezionali spettacoli, tanta musica, balli, divertimento. Torneranno a sfilare i bambini per creare un’emozione unica e irripetibile. A comunicarlo sono i componenti dell’Associazione "ACED" (Associazione, Cultura e Dialetti), organizzatori e promotori dell’evento che spiegano quanto segue: La festa inizierà alle ore 15 con l’apertura delle giostrine e delle bancarelle. Intorno alle 16:00 proseguirà la sfilata delle mascherine, accompagnata da musiche, corpi di ballo e tanto spettacolo in maschera, l'evento terminerà con la premiazione, saranno premiate "Le Tre Maschere più Belle", valutate da una giuria qualificata e competente secondo i criteri della originalità, storicità e creatività. I premiati riceveranno tre coppe, i successivi venti bambini che hanno aderito alla sfilata riceveranno un Attestato di Merito. Pertanto vi aspettiamo numerosi per divertirci e ballare tutti insieme. 2 marzo, rione Marinella, Piazza Gramsci, ore 15:00.

 
 
Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search