Gentile Redazione, informo che al Principe di Piemonte, scuola elementare e asilo dai tre anni, si ripete la solita storia: sono nuovamente senza gasolio per il riscaldamento, quindi i bimbi devono studiare al freddo.Sembrerebbe che il Comune non intende fornirlo, per cui si é costretti a usare le stufette, che a quanto pare non sono adeguate e tanto meno riescono a sopperire al bisogno di una classe intera. Il 17Gennaio é stata l'ultima volta che il Comune ha provveduto con il gasolio, praticamente meno di un mese, dal momento che oggi ne abbiamo 13,quindi hanno usato il conta gocce, giusto per placare gli animi. Vi sarei grata se pubblicaste questa segnalazione,anche perché viene vietato di indossare un giacchino in più , che nasconderebbe il colore della divisa.

Previous Next

A.Q.

Diverse segnalazioni dalla zona sud sono giunte in questi giorni alla nostra redazione riguardo la raccolta rifiuti porta a porta che, a detta dei cittadini letteralmente "imbufaliti", starebbe avvenendo a singhiozzo e i modo non capillare. Ad essere interessate da disservizi localizzati (in alcune aree, infatti, la raccolta procede regolarmente) sarebbero le zone di Ravagnese (trav. Scagliola), Saracinello (trav. Cuzzocrea), via Figurella, via Calomeno, via Lagani. "Sono 10 giorni che abbiamo l'indifferenziato in casa, visto che è stato ritirato l'ultima volta lo scorso 30 dicembre." - ci riferiscono da via Calomeno, aggiungendo che in alcuni casi si sarebbero riscontrate difficoltà nel mettersi in contatto telefonico con il competente ufficio Avr per segnalare la problematica.

Si precisa, ad onor del vero, che per quanto concerne la raccolta dei rifiuti organici, un avviso Avr ha annunciato rallentamenti per la giornata di oggi. 

Previous Next

Sono ormai note le condizioni di degrado e abbandono in cui versa la periferia di Reggio Calabria.
Segnaliamo, tra le tante disfunzioni, una copiosa perdita fognaria che persiste da molto tempo sulla via Reggio Modena, creando tanti disagi ai residenti e impedendo anche il passaggio ai pedoni e la presenza di numerose buche, molte delle quali, aumentando in volume e ampiezza, sono diventate in breve tempo vere e proprie voragini, nelle vie tra Modena, San Sperato e Ciccarello.
È quanto dichiara in una nota il Vice-Presidente dell’associazione “Prosettima” Antonino Caridi, il quale a sostegno della propria segnalazione allega foto a corredo dell’articolo, mostrando il totale degrado e abbandono della zona in questione.
Nonostante le numerose segnalazioni dei cittadini e le rassicurazioni pervenute, nonché i ripetuti tentativi di raggiungere telefonicamente l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Muraca, della cui presenza e operatività nel territorio non c’è traccia, nessuno ha provveduto a riparare il guasto alla rete fognaria né tanto meno le enormi buche. Siamo di fronte ad una situazione ormai intollerabile e, cosa ancor più
grave, costatiamo la presenza di amministratori locali che, pur a conoscenza del problema, rimangono silenti, a testimonianza dello scarso senso di responsabilità.
Una periferia ormai abbandonata al proprio destino in cui ai residenti si negano i diritti primari: rifiuti abbandonati a margine di strade e marciapiedi pubblici, scarsa illuminazione comunale, rete idrica colabrodo, rete fognaria vetusta, strade dissestate e pericolose certificano la scarsissima attenzione dell’amministrazione e dell’assessore competente ai problemi della periferia.

Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search