Giovedì, 29 Dicembre 2016 14:30

PIUME DI VERITAS - La Giunta Panettone: niente ”Natale a Roma” per Falcomatà

Rate this item
(0 votes)

Quest’anno i reggini, oltre alla tredicesima per i fortunati, hanno avuto un motivo in più per aspettare con trepidazione l’arrivo delle festività natalizie. Annunciato da vari trailer promozionali, in un’ atmosfera ovattata, intriso di speranze e olio di frittura nell’aria a livelli da smog a Pechino, lo spettacolo messo in piedi al teatro Cilea il 24 dicembre (non più la popolana piazza di Santa Venere) ricorda i cine-panettoni a cui ci siamo negli ultimi anni abituati: la commedia all’italiana e noia annessa. Che siano le Maldive o Cortina D’Ampezzo, il rimpasto del cast non allunga le file al botteghino. Un impatto poco esaltante per chi punta a distinguersi e ambire a vincere il Leone d’oro a mani basse e avrebbe potuto cavalcare l’occasione della vita anche con un reportage sui maccheroni o le presine da forno (soprattutto quando il panorama politico avversario ha incassato di recente batoste cinematografiche e flop vari intervallati dalla vittoria referendaria) ma nella sostanza gareggia per i Telegatti. E invece niente, stessa trama e (quasi) stessi attori. Simile per alcuni tratti alla pellicola proiettata qualche settimana fa in salsa nazionale e riprodotta in chiave locale con i fichi secchi: riconferme azzeccate come quella della  star “scomoda” che il pubblico ama e il regista è costretto a tenere, Angela Marcianò; rotazioni senza logica apparente quali quelle degli assessori Zimbalatti e Muraca; cambio scrivania anche per Saverio Anghelone, pedigree di centrodestra, passato dalla carica di Vicesindaco a quella di assessore alle Attività produttive; stessa sorte per Armando Neri promosso a Vicesindaco con la stessa nonchalance con cui la Boschi è diventata sottosegretario di stato; da menzionare l’assessore Marino che, come i popup, ci clicchi sopra e te li accolli per sempre. Al Team si aggiungono nomi nuovi che non sono né Anna Tatangelo né Ayda Yespica, ma ugualmente sotto gratuito patrocinio dei Lele Mora regionali vari. Insomma, “De Sica” (figlio) e compagnia bella restano là: cambio copione? Si spera di certo non preveda sempre le stesse scene comiche con scosciate e scollature messe qua e là per accattivarsi i più, intanto le ultime indiscrezioni parlavano del sindaco papabile sottosegretario del governo Gentiloni lasciando presagire il salto al grande cinema. Ma poiché il nuovo governo si è notoriamente distinto per i colpi di scena, al sottogoverno sono stati confermati Tonino Gentile e Dorina Bianchi, habitué al parlamento come Brosio a Medjugorie ma con molti meno devoti. Insomma, Roma sembra ancora lontana per gli esponenti Pd calabresi che al governo vengono rappresentati solo dallo 007 Marco Minniti, ma chissà che presto non si sogni la notte degli Oscar.

 

Read 1955 times Last modified on Martedì, 02 Maggio 2017 14:05
Login to post comments
Editore: Cooperativa Soc. Turismo Per Tutti - Via Trapani Lombardo, 35 Gallico Reggio Calabria 89135 Italy
Tel: 0965.371156 - Cell: 393.975689
Quotidiano Registrato Al Tribunale Di Reggio Calabria N. 7 Del 28.09.2015
© 2015 - 2018 VeritasNews24
Tutti i diritti sono riservati

Search