COSENZA - “SOLSTIZIO DI..VINO”, martedì l’appuntamento all’Enoteca della Provincia con i focus enologici nell’ultimo giorno di primavera

Lunedì, 19 Giugno 2017 09:24 Published in Calabria Read 26 times
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Saranno tre i seminari su tematiche del vino che si terranno martedì sera all’interno dell’Enoteca regionale della Provincia di Cosenza, nel Palazzo del Governo di piazza XV marzo.

All’inaugurazione della manifestazione, organizzata dal network 20divini coordinato da Tommaso Caporale e dall’associazione ISF L’acino d’uva presieduta da Alberto Giannattasio, che si terrà alle 18,30, prenderanno parte anche l’Assessore al Turismo del Comune di Cosenza, Rosaria Succurro, il Responsabile regionale del Movimento Turismo del vino, Pierluigi Aceti e il Presidente della Provincia, Franco Iacucci.

“Un importante momento per rilanciare l’attenzione verso la produzione enologica della nostra provincia – ha dichiarato il direttore organizzativo Tommaso Caporale – che vanta una qualità sempre in crescendo e di cui è fondamentale parlarne, soprattutto ai consumatori. Attraverso questi “eno-stizi” (da oinos=vino e sistere=fermarsi) tratteremo l’immagine del vino dall’antichità ai nostri giorni, passando dalle tecniche innovative sulla stabilità in cantina alla commercializzazione secondo le ultime norme del testo unico approvato dal governo. Il tutto in poche ore, con un linguaggio semplice ma scrupoloso, adatto agli appassionati e agli addetti ai lavori”.

I seminari saranno condotti dall’Avvocato Sara Romano, esperta in diritto vitivinicolo e contenzioso internazionale, dal professore Guido Arcangelo Medolla, agronomo e studioso di civiltà etrusca e dall’enologo Stefano Parisi, famoso wine maker toscano.

Dopo i momenti culturali si passerà alla premiazione del primo concorso di vini rosati della provincia di Cosenza, svoltosi nel mese scorso a Castrovillari e a cui hanno partecipato 16 cantine del territorio con 18 etichette in concorso. Il risultati della giuria tecnica hanno visto primeggiare nelle rispettive categorie, il rosato Savù Calabria IGP della cantina iGreco di Cariati e il rosato Fillenum Terre di Cosenza DOP della cantina Cundari di Figline Vegliaturo.

Dalle 21 in poi, spazio alle degustazioni con l’apertura dei banchi assaggio dei vini, che saranno abbinati ai salumi di suino nero e al pane di Cuti, grazie alla partecipazione dell’associazione Nero di Calabria presieduta da Franco Simone, oltre che alla voce e alle note di Antonio Gelsomino.

Chi vorrà potrà “sol-sistere” in piazza, brindando al sorgere del primo sole d’estate.

In dettaglio il programma della giornata:

 

ore 18,30 Inaugurazione dell'evento alla presenza delle autorità istituzionali, , accoglienza ospiti e trasferimento nella sala Nova

ore 19.00 Ciclo di incontri a tema enologico moderati dal giornalista Tommaso Caporale:

“Commercializzazione, internazionalizzazione e tutela legale del vino alla luce del nuovo Testo Unico, legge 238/2016”: a cura dall’avvocato Sara Romano, esperta in diritto vitivinicolo e contenzioso internazionale.

“Le vie della vite e del vino: gli Enotri nel Mezzogiorno”: a cura del professore Guido Arcangelo Medolla

“Tecniche innovative per la stabilità dei vini”: a cura dell’enologo Stefano Parisi

ore 20,30 Cerimonia di consegna degli attestati di partecipazione e premio al "I Concorso dei vini rosati della provincia di Cosenza" alle aziende vitivinicole partecipanti

ore 21,00 Apertura banchi assaggio dei vini e intrattenimento musicale in attesa della mezzanotte che aprirà ufficialmente il solstizio d'estate

Per informazioni:

Direzione organizzativa dell’evento

ISF “L’acino d’uva” Delegazione Calabria

Mobile 393.687001 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Lascia un commento

Assicurati di inserire le informazioni necessarie ove indicato. Il codice HTML non e' consentito.