Avviso

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca su “leggi di più”.

Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

Print this page

CALABRIA - Mafia, Cafiero de Raho: "Donna a capo cosca non è novità"

Mercoledì, 06 Dicembre 2017 11:22 Published in Calabria Read 206 times
Rate this item
(0 votes)
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

"Non e' una novità che una donna assuma il comando di una cosca. Lo vediamo in Sicilia, in Calabria o in Campania". Così il procuratore nazionale antimafia, Federico Cafiero de Raho, sul ruolo delle donne nelle cosche mafiose, dopo il blitz di oggi a Palermo. "Quando un vertice storico viene assegnato al carcere duro o al carcere a vita o per un periodo rilevante - ha detto Cafiero de Raho, a margine di un incontro alla Luiss - i suoi contatti con l'organizzazione non cessano" e "avvengono attraverso i familiari, specialmente quando i familiari hanno il carisma per poter prendere temporaneamente il comando". E "a volte i familiari sono donne". Queste donne, ha aggiunto, "sono il riflesso della forza e della capacità del vertice detenuto"

Last modified on Mercoledì, 06 Dicembre 2017 13:18