GIOIA TAURO (RC) - Fratelli d'Italia organizza la petizione "AMA LA TUA TERRA" per l'emergenza rifiuti

Venerdì, 12 Gennaio 2018 18:00 Published in Reggio Metropolitana Read 295 times
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Fratelli d’Italia  e Gioventù Nazionale Gioia Tauro  hanno notato con piacere l’attività di raccolta e smaltimento rifiuti iniziati prontamente dopo la denuncia  pubblicata giorni addietro sui social e le varie testate giornalistiche.
Dopo aver visionato le varie discariche abusive a cielo aperto nelle  vie principali e non della cittadina di Gioia Tauro, il partito FDI aveva deciso di allarmare, attraverso un articolo, il grave pericolo che incombeva sulla città: cattivi odori, topi, blatte e spazzatura ovunque.
Negli ultimi giorni, fortunatamente, è ricominciata la raccolta rifiuti nei vari quartieri cittadini. Tuttavia l’emergenza spazzatura non è stata pienamente risolta. Basti pensare al quartiere Ciambra ed altre zone dove i rifiuti hanno raggiunto voluminosità assurde. Oltre a questo la città ha immediatamente bisogno di una derattizzazione perché topi e insetti che “abitano” abitualmente nei rifiuti non sono scomparsi insieme ai sacchi di spazzatura.
Ringraziamo la Giornalista Francesca Romana Elisei del Tg2 per la sensibilità che ha avuto sulla problematica della nostra città,con un servizio mirato all’Emergenza Rifiuti.
Un ringraziamento va anche ai nostri operai ecologici,che in questi giorni si sono impegnati assiduamente alla raccolta porta a porta  e nei vari quartieri della città.
Ma l’emergenza  non è ancora finita e FDI continuerà il suo percorso politico e sociale.
E proprio per questo motivo La raccolta firme per la “PETIZIONE AMA LA TUA TERRA” (riguardante i rifiuti ) non sarà effettuata in un singolo presidio, ma  si espanderà a macchia di leopardo in ogni quartiere di Gioia Tauro.
“Mi auguro che questo non sia un episodio singolo e mi auspico che la questione rifiuti sia affrontata di petto dalle autorità competenti in materia. A Gioia Tauro abbiamo già gravi problemi da risolvere basti pensare all’alto tasso tumorale che inspiegabilmente, anno dopo anno, continua a crescere; al caso inceneritore; alla sanità e alla questione Porto.” Queste le parole del commissario Bagalà che conclude dicendo: “ Gioia Tauro deve risollevarsi perché i cittadini lo richiedono con forza e non dimentichiamoci che rimane la seconda città più importante in provincia dopo Reggio Calabria.”

Fratelli d’Italia Gioia Tauro

Lascia un commento

Assicurati di inserire le informazioni necessarie ove indicato. Il codice HTML non e' consentito.