REGGIO - Il massmediologo Klaus Davi pubblica sul suo profilo Facebook le foto e un video del ventre trafitto di coltellate di Carmelo Genovese

Sabato, 14 Aprile 2018 11:46 Published in Reggio Comune Read 92 times
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

 

Il massmediologo Klaus Davi pubblica sul suo profilo Facebook le foto e un video del ventre trafitto di coltellate di Carmelo Genovese, vittima di un agguato da parte di tre uomini,  lo scorso 9 febbraio. I tre, che risultano agli arresti domiciliari, non hanno alcun precedente di Ndrangheta ma, secondo Klaus Davi, uno dei tre sarebbe fratello di  Giuseppe, Vincenzo e Demetrio Flaviano uccisi negli anni delle guerre di Ndrangheta. Di seguito il testo del post di Klaus Davi . “Tre contro uno. E a tradimento. Flaviano Santo, Antonino e Antonio colpiscono, muniti di coltelli a serramanico senza pietà e con la volontà di uccidere Carmelo Genovese. Motivo? Ha litigato con la propria moglie, figlia di Antonio,  e sorella degli altri due secondo alcune ricostruzioni che la magistratura sta appurando,  in modo violento. Tutto avviene il 9 febbraio scorso a Reggio Calabria. Se c’è una cosa che mi fa veramente schifo  è la viltà. I tre in questione non hanno precedenti di mafia, come già scritto, ma lo stile e la motivazione di certi contesti, ci sono tutti. Se non fosse stato per i medici degli Ospedali Riuniti, Genovese sarebbe morto. La vigliaccheria è tipica di un certo sostrato culturale. Per il legislatore conta poco che volessero uccidere, visto che sono già ai domiciliari. La giustizia italiana farà il suo corso…”https://www.facebook.com/klaus.davi.9

Lascia un commento

Assicurati di inserire le informazioni necessarie ove indicato. Il codice HTML non e' consentito.