Sparatorie nel Vibonese, due morti, il killer soffre di disturbi psichici [NOME E DETTAGLI]

Domenica, 13 Maggio 2018 11:00 Published in Calabria Read 109 times
Submit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Francesco Olivieri, il 32enne che ieri, tra Nicotera e Limbadi, ha ucciso due persone e ferito una terza soffrirebbe di disturbi psichici.

E' quanto emerso dalle prime indagini condotte dai carabinieri.

L'uomo sarebbe attivamente ricercato anche nella zona della Piana di Gioia Tauro, e più precisamente nelle campagne di Rosarno (RC).

Il 32enne, secondo si è appreso, sarebbe in cura e farebbe - o dovrebbe fare uso - di farmaci. Intanto, oltre alle ricerche del fuggitivo, i carabinieri della Compagnia di Tropea e quelli del reparto operativo del Comando provinciale di Vibo Valentia stanno verificando quali rapporti vi potessero essere tra le vittime Giuseppina Mollese, di 80 anni, e Michele Valarioti (63), ed il ferito Pantaleone Timpano.

Su questo aspetto c'è il massimo riserbo degli investigatori che continuano anche a cercare eventuali punti di contatto tra quanto successo ieri e quanto accaduto una ventina d'anni fa quando furono uccisi, in tempi diversi, il figlio di Giuseppina Mollese, Ignazio Saccomanno, ed il fratello di Francesco Olivieri, Mario. Fatti che - è quello che vogliono accertare i carabinieri - potrebbero anche essere all'origine della decisione di Olivieri di attuare il suo piano di sangue.

Last modified on Mercoledì, 16 Maggio 2018 12:42

Lascia un commento

Assicurati di inserire le informazioni necessarie ove indicato. Il codice HTML non e' consentito.