Intorno alle ore 8,30 di sabato 14 ottobre u.s. si è registrato l’ennesimo incidente stradale in uscita dalla rotatoria di Lazzaro Nord. Un’autovettura con a bordo una persona anziana, giunta in uscita dalla rotatoria direzione Melito è andata a sbattere contro i pali metallici che sostenevano la segnaletica verticale posizionata sull’opera triangolare demolendoli. Sull’asfalto non si notano segni di frenata, soltanto i pezzi della carrozzeria anteriore demolita e tracce di liquido fuoriuscito verosimilmente dal radiatore. Per quanto si è venuti a sapere da alcuni abitanti del posto, la cui attenzione è stata attirata dal rumore generato dall’incidente, l’anziano conducente non sarebbe nemmeno sceso dall’autovettura, ha innestato la retromarcia ed uscito dall’opera triangolare ha proseguito  verso Melito, nonostante  i notevoli danni subiti dall’autovettura e la fuoriuscita di liquido dal radiatore.

Non si hanno notizie circa la dinamica dell’incidente, che potrà meglio individuarsi dalle immagini riprese dalle telecamere poste sulla rotatoria che come riferito dall’ANAS sono funzionanti, e far risarcire il danno procurato nello scontro, comunque sicuramente le cause non sono riconducibili alla rotatoria. E’ intervenuto prontamente sul posto personale dell’ANAS e una pattuglia dei Carabinieri.



Vincenzo CREA

Referente unico dell’A.N.CA.DI.C

e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”

Published in Reggio Metropolitana

Una donna di 39 anni, madre di due figli, è morta la notte scorsa a Polistena in un incidente stradale. Stella Giancotta stava rientrando a casa sulla circonvallazione di Polistena a bordo della sua Fiat Panda quando, per cause in corso di accertamento, ha invaso la corsia opposta proprio mentre stava sopraggiungendo una Kia Ceed condotta da M.P., di 52 anni, di Melicucco. Nello scontro la donna è morta sul colpo mentre il conducente della Kia e altre due persone che si trovavano a bordo sono rimaste ferite e sono state ricoverate in ospedale. Non versano in pericolo di vita.
    Gli accertamenti ed i rilievi sono stati effettuati dai carabinieri. (ANSA)

Published in Reggio Metropolitana

25 GIU - Si aggrava il bilancio dell'incidente accaduto stamattina lungo l'autostrada A2 Salerno-Reggio Calabria, in un tratto in galleria a doppio senso di circolazione tra gli svincoli di Laino Borgo e Mormanno. I morti, infatti, sono aumentati a quattro.
Due delle vittime, residenti a Pomigliano d'Arco (Napoli), viaggiavano a bordo di una Renault: si tratta di Raffaele La Rocca, di 40 anni, e del figlio Luigi, di 8 anni. Sulla vettura si trovava anche la moglie di La Rocca, Antonietta Dentino, di 37 anni, ricoverata in gravi condizioni nell'ospedale di Cosenza, e le altre due figlie della coppia, una di quattro anni e l'altra di 12, anche loro ricoverate a Cosenza.
Le altre due persone decedute, che viaggiavano nella seconda auto coinvolta nell'incidente, una Suzuky, sono Santo Moschella, di 85 anni, ed Olga Brancone, di 83, residenti a Genova.

(Fonte: ANSA)

Published in Calabria

 

Un uomo di 40 anni, Lorenzo Simeri, è morto e due persone sono rimaste ferite in un incidente sulla strada statale avvenuto stamani in contrada Toscano Ioele a Rossano. L'uomo viaggiava in direzione sud alla guida della sua Audi A4 che, per cause in corso di accertamento, si è scontrata frontalmente con un autocarro. Nell'urto Simeri è morto sul colpo mentre è rimasta gravemente ferita una ragazza di 27 anni che viaggiava con lui. La giovane è stata portata nell'ospedale di Cosenza con l'eliambulanza. Ferite lievi, invece, per il conducente dell'autocarro, trasportato nell'ospedale di Rossano. Sul posto, per i rilievi, sono intervenuti gli agenti della polizia stradale del distaccamento di Rossano. L'Anas per consentire i soccorsi e la rimozione dei mezzi ha chiuso temporaneamente il tratto di strada.

 

Fonte: ANSA

Published in Calabria

di C.M.

Aveva solo 21 anni e si chiamava Valeria Morabito, la vittima del terribile incidente avvenuto verso le 19.30 di questo pomeriggio sul tratto rettilineo dell'Autostrada del Mediterraneo in direzione Salerno, prima dello svincolo di Gallico. La ragazza, alla guida di una Ford Ka ha perso (per cause al momento sconosciute) il controllo dell'autovettura, uscendo fuori strada a velocità consistente. L'auto, a causa della banchina rialzata, è letteralmente decollata ribaltandosi più volte. Inutili i tentativi dei Vigili del Fuoco e del Personale Sanitario, intervenuti con la Polizia per estrarre e cercare di rianimare il corpo dall'auto letteralmente accartocciata. Ancora una giovane vita spezzata, sottratta all'affetto dei familiari, ma anche dei tantissimi amici e colleghi dell'Università Mediterranea, trai quali era molto ben voluta.

Published in Reggio Comune

Intorno alle 21:00, lungo lo svincolo autostradale che porta a Villa San Giovanni, un autoarticolato ha perso il controllo uscendo fuoristrada e schiantandosi contro il rilievo erboso adiacente. Il mezzo (nella foto) ora rimosso, si era posizionato di traverso rispetto alla strada, aveva causato la deviazione su Campo Calabro del traffico diretto verso Villa San Giovanni.  Nel video inviatoci pareva visibile sull'asfalto, accanto alla cabina, la sagoma di un corpo avvolto da un lenzuolo. Tuttavia, secondo le dichiarazioni degli stessi agenti della stradale, da noi intervistati, non ci sarebbero vittime né feriti.

Published in Reggio Metropolitana

 

Un giovane di 23 anni, G.S., è morto oggi dopo essere rimasto ferito mentre stava lavorando in un fondo agricolo a Frascineto. Il ragazzo, per cause in corso di accertamento, è finito sotto la motozappa che stava usando. Soccorso immediatamente, il giovane è stato portato nell'ospedale di Castrovillari e poi, per la gravità delle ferite, trasferito in eliambulanza nel nosocomio dell'Annunziata, a Cosenza, dove è morto poche ore dopo il ricovero.

Published in Calabria

 

E' morta dopo quasi un mese di agonia Francesca Bressi, 24 anni, rimasta coinvolta nel grave incidente stradale avvenuto il 21 agosto scorso sulla strada statale 106, tra Santa Caterina sullo Ionio e Badolato, nel Catanzarese. Nell'incidente morirono altri tre giovani: Pasquale Papaleo, 25 anni, fidanzato di Francesca; Lorena Lopilato, 21 anni, e la cugina Vittoria Lopilato, 24, tutti residenti a Badolato. La Fiat Panda sulla quale viaggiava il gruppo di giovani, di rientro da un matrimonio, fini' fuori strada e alcuni degli occupanti furono sbalzati fuori dall'abitacolo. Francesca Bressi era ricoverata da quel giorno nell'ospedale di Catanzaro, ma le sue condizioni, apparse subito gravi, non le hanno lasciato scampo. (AGI)

Published in Calabria