lunedì, Settembre 16, 2019
banner_cer
banner_unipace
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

LAZZARO (RC) – Potenziale danno per l’ambiente e per la salute delle persone, perdita di liquami fognari

Da giorni alla base della condotta fognaria situata nel demanio fluviale, esattamentesotto il ponte ferroviario del Torrente Oliveto, lato Reggio, angolo lato mare,fuoriescono in modo discontinuo dei liquami fognari che si miscelano con altre acque di natura da determinarsi che scorrono anche durante l’estate nell’alveo fluviale ristagnando in più punti. La suddetta condotta convoglierebbe le acque fognarie prodotte dalle abitazioni a Nord del paese nel vicino pozzetto fognario dal quale attraverso una tubazione interrata collocata in alveo fluviale giungerebbero nella frontistante stazione di pompaggio.

La perdita si registra come anzi detto in modo discontinuo e in relazione alla quantità dei liquami che al momento scorrono nella condotta.

Atteso che i liquami fognari scendono verticalmente nella condotta alla base della quale si registra la perdita e che si presenta corrosa e probabilmente disgiunta si ritiene che potrebbe trattarsi di una occlusione della tubazione che orizzontalmente convoglia le acque alla stazione di pompaggio situata di fronte.

Tanto si segnala per gli urgenti provvedimenti di specifica competenza a tutela dell’ambiente e della salute umana, verificando la fonte delle acque che scorrono nell’alveo fluviale il cui ristagno crea pregiudizio per le vicine abitazioni.

Non è possibile che chi è chiamato a vigilare sul territorio non vede queste gravi situazioni che sono sotto gli occhi di tutti e recano danno all’ambiente e alla salute dell’uomo. In merito è stato attivato il Vicesindaco con deleghe ai  lavori pubblici – viabilità, depurazione e fognature e il Responsabile dell’area Tecnica e Responsabile del Settore V Ambiente e LL.PP. L’intervento deve eseguirsi in tempi rapidi.

Vincenzo CREA