giovedì 4 Giugno 2020
banner_cer
UNIPACE_OK
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

MOTTA S.G. (RC) – Crea: ”Due casi di positività al Coronavirus a Lazzaro, necessario ulteriori approfondimenti e chiarimenti”

Con riferimento all’annuncio fatto dal Sindaco del Comune di Motta San Giovanni, Giovanni Verduci, circa i due casi di positività al Coronavirus registratesi in questi giorni a Lazzaro, secondo quest’associazione l’episodio necessiterebbe di ulteriori approfondimenti e chiarimenti per tranquillizzare ulteriormente i cittadini dei due territori di residenza delle due ragazze. Appare strano che le due ragazze siano state ricoverate presso l’ospedale pur non avendo sintomi di particolare gravità come annunciato dal sindaco. Il motivo di questa nostra nota è anche suggeritodal fatto che per noi calabresi  l’aeroporto è quello di Lamezia perché disgraziatamente su quello di Reggio Calabria  non ci sono voli,  visto che  i cittadini dovendo rientrare alla residenza con mezzi pubblici, treni, pullman e quant’altro, diventa difficile sapere  con chi gli stessi abbiano potuto avere possibili contatti. Pertanto a nostro avviso sarebbe opportuno, onde evitare possibili contagi,che il rientro da Lamezia avvenisse tramite la protezione civile e non con mezzi pubblici.  Auguriamo alle due ragazze e a tutte le persone contagiate dal coronavirus una pronta guarigione.

In merito sono stati interessati: la Presidente della regione Calabria, il Sindaco del Comune di Reggio Calabria e della Città Metropolitana oltre al Sindaco del Comune di Motta SG, la regione Calabria il Dipartimento Tutela della Salute Politiche Sanitarie, il Dipartimento di Prevenzione dell’ASP di Reggio Calabria, la Protezione Civile regionale, il Vice Ministro della Salute e il Prefetto di Reggio Calabria, dai quali ci aspettiamo risposte su quanto esposto nella suddetta nota.

Vincenzo CREA

Referente unico dell’ANCADIC

e Responsabile del Comitato spontaneo “Torrente Oliveto”