lunedì, Settembre 16, 2019
banner_cer
banner_unipace
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

REGGIO CALABRIA – Fine stagione culturale estiva per le Muse

L’associazione culturale “Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere” di Reggio Calabria, dopo l’ accoglienza al Cortile delle Muse, in occasione della Settimana Mariana della parrocchia S. Maria del Divino Soccorso della sacra statua della Madonna, continua la sua programmazione di fine estate che condurrà soci e simpatizzanti a fine ottobre.  

Giuseppe Livoti. presidente Muse insieme alla vice presidente Francesca d’Agostino ricordano tutte le date di eventi e collaborazioni che vedranno impegnato il noto sodalizio tra Reggio Calabria, Catanzaro, Staiti e Villa San Giovanni.

Importante l’appuntamento al Cortile delle Muse di via San Giuseppe, sabato 21 alle ore 18  con la presentazione di “Quando la ‘ndrangheta scoprì l’America – 1880-1956 da Santo Stefano d’Aspromonte a New York, una storia di affari, crimini e politica” edito da Mondadori che vede la prestigiosa prefazione di Nicola Gratteri e come coautori Antonio Nicaso, Maria Barillà, Vittorio Amaddeo.  Si continua venerdi 27 alle 20,45 in Piazza Acciarello di Villa San Giovanni con il “Memorial Giustino Calabrò, tra immagini, spettacolo e poeti calabresi” condotto da Giuseppe Livoti nell’ambito dei due giorni organizzati dall’amministrazione comunale con la partecipazione di tantissime associazioni del territorio villese  per ricordare Giustino Calabrò, personalità di alta cultura classica nella storiografia di Villa San Giovanni e del Cenideo. 

Ed ancora domenica 29 alle ore 16 “Le Muse” patrocinano insieme all’Amministrazione Comunale che ha ripreso questa tradizione ed all’associazione “La voce del Sud”, la celebrazione del vespro in rito bizantino-cattolico che si terrà all’interno della suggestiva Santa Maria di Tridetti a Staiti, in perfetta sintonia tra ambiente storico-artistico e paesaggio calabrese. 

Proficua ed intensa invece la collaborazione con l’Archivio di Stato di Rc che si rinnoverà formalmente domenica 22 settembre nell’ambito della “Giornata Europea del Patrimonio” ed il 13 ottobre con la presentazione del progetto “La città che c’era: la ricostruzione in tre dimensioni di Reggio Calabria prima del 1908”. Per le Giornate dell’Arte contemporanea Amaci a metà ottobre, una mostra a Catanzaro organizzata da Marisa Scicchitano insieme ad Arte Club Accademia.  Il Premio Nazionale “Domenico Smorto” il 25 ottobre a Palazzo Alvaro, riconoscimento voluto dalla poetessa Rossana Rossomando, concluderà questi eventi in quanto successivamente, partiranno i festeggiamenti per il ventennale dell’associazione che prevede tante sorprese e grossi nomi del panorama nazionale oltre l’organizzazione di serate importantissime dedicate alla moda, all’arte, alla letteratura in un gioco di squadra che ormai contraddistingue i vari appuntamenti.