sabato, Dicembre 7, 2019
sposnor2019_loc
banner_cer
UNIPACE_OK
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

REGGIO – Interventi chirurgici in diretta mondiale eseguiti dall’equipe del G.O.M.

Il 29 novembre, in occasione del 30° Congresso internazionale di Chirurgia dell’Apparato digerente tenutosi a Roma all’Auditorium del Massimo, sono stati trasmessi in diretta mondiale due interventi chirurgici di laparoscopia avanzata per neoplasia del colon eseguiti dall’Equipe diretta dal dott. Salvatore Costarella.

Il Congresso prevedeva collegamenti con alcuni tra i più prestigiosi ospedali del mondo, in Giappone, Stati Uniti, Francia, Inghilterra, Belgio, Olanda, Svezia, Spagna, Portogallo, Australia, Cina, Corea, Singapore, Sud Africa e Argentina; gli interventi eseguiti dall’equipe di Chirurgia Generale del Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli” di Reggio Calabria sono stati seguiti in diretta video e streaming da ogni parte del mondo e con possibilità di interagire direttamente con l’operatore. 

L’evento riveste particolare importanza poiché l’equipe di Chirurgia Generale del G.O.M. è stata selezionata per eseguire gli interventi in diretta insieme ai massimi esperti nazionali ed internazionali di Chirurgia.

La presenza dell’equipe di Chirurgia Generale del G.O.M. ad un evento di così rilevante importanza a livello internazionale, è stata possibile per l’elevata competenza maturata dall’equipe del dott. Costarella nell’ambito della Chirurgia laparoscopica avanzata ed oncologica, infatti nell’Ospedale Metropolitano di Reggio Calabria gli interventi chirurgici vengono eseguiti prevalentemente con tecnica laparoscopica e robotica e con i più moderni presidi tecnologici. 

La divisione di Chirurgia Generale di Reggio Calabria, per volume di attività (circa 1600 interventi/anno), competenze professionali, modernità nelle procedure chirurgiche, si colloca a pieno titolo tra i più importanti reparti di chirurgia nel territorio nazionale. Presso la divisione di chirurgia generale e urgenza circa il 90% delle procedure chirurgiche sia in urgenza (traumi, urgenze addominali, ecc.) che in elezione (patologia colon-retto, fegato, vie biliari, esofago, stomaco, ernie, laparoceli, chirurgia bariatrica) vengono eseguite con tecnica laparoscopica e/o robotica; questo dato rappresenta un primato a livello nazionale poiché la media nazionale delle procedure laparoscopiche si attesta intorno al 60%.