CALABRIA – Covid 19: Stabile curva contagi (+515) ma crescono vittime, 11

Nel giorno in cui il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza con la quale si rinnovano le misure per la Calabria e le altre regioni zona rossa, cresce il numero delle vittime del Covid (+11) nella regione, mentre si mantiene più o meno stabile la curva dei contagi (515) con un numero maggiore di tamponi 3.070. Tra i nuovi positivi, però, ci sono 90 migranti dei cento che ieri sono sbarcati nel porto di Roccella Jonica.

In leggero calo le terapie intensiva con 46 pazienti(-1) mentre i ricoverati nei reparti sono 415 con 20 ingressi in più.
In positivo si contano 115 nuovi guariti che portano il dato complessivo a 3.447.
Al netto dei casi legati allo sbarco di migranti nella Locride, i casi confermati vedono sempre la predominanza della provincia di Reggio Calabria con 165, seguita da Cosenza 83, Catanzaro 53, Crotone 97 e Vibo Valentia 27.
La nuova ordinanza ministeriale licenziata oggi è valida fino al 3 dicembre 2020, ferma restando la possibilità di nuova classificazione prevista dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre. Dal Grande ospedale metropolitano di Reggio è partito un appello alla donazione del sangue con particolare riferimento a chi è maggiorenne e ha superato l’infezione da Covid-19 da almeno 14 giorni con un tampone negativo. La donazione di emocomponenti, infatti, permette, anche attraverso la raccolta del plasma iperimmune, di aiutare i pazienti Covid. Sempre oggi la Protezione civile regionale ha pubblicato il bando per la manifestazione di interesse mirata a reperire mille posti letto per Covid hotel destinati a ospitare positivi asintomatici e poco sintomatici. A Cosenza, E-Distribuzione, società di Enel ha realizzato e donato una cabina elettrica e due forniture per l’ospedale da campo che sorgerà in città.

(ANSA CALABRIA)