giovedì 27 Febbraio 2020
banner_cer
UNIPACE_OK
gazebi_txt_3600
banner_grande_veritas

CASSANO (CS) – Comune e Associazione Laghi di Sibari hanno firmato la convenzione per la gestione della Draga

La firma della Convenzione riguardante l’esecuzione dei lavori di manutenzione ordinaria e
continuativa per assicurare la navigabilità del Canale Stombi ai fini del collegamento col mare dei
Laghi di Sibari, è stata definita dagli intervenuti un “avvenimento importante che ha sancito
formalmente la collaborazione tra il Comune e l’Associazione Laghi di Sibari. L’auspicio di tutti, è
stato sottolineato, è che sia l’inizio di una lunga e proficua collaborazione”. Il Comune di Cassano
All’Ionio, rappresentato dal segretario generale Antonio Fasanella e l’Associazione Laghi di Sibari,
rappresentata dal presidente Luigi Guaragna, hanno sottoscritto nel Palazzo di Città, alla presenza
del sindaco Gianni Papasso, della giunta comunale, di tecnici e funzionari dell’ente, la convenzione
riguardante la gestione del Pontone dragante, battezzato Sybaris, che consentirà il disinsabbiamento
del Canale Stombi, arteria fluviale che consente il traffico dei natanti da e per i Laghi di Sibari,
battezzata come “La Venezia del Sud”. La sottoscrizione dell’atto, verrà corredata da un’appendice
esplicativa di alcuni aspetti che dovranno caratterizzare la gestione della draga tra le parti in causa,
ha tenuto a sottolineare il sindaco Papasso, che il 29 gennaio prossimo, saranno discussi e approvati
dall’assemblea civica. Con la firma della convenzione, ha evidenziato il primo cittadino, abbiamo
sfatato anche quanto, imprudentemente, era circolato durante la recente campagna elettorale, che se
eletto avrei smantellato l’Associazione Laghi di Sibari. Così non è. Così non sarà. Ricordiamo che
la convenzione era stata approvata come schema dalla commissione straordinaria che fino al 10
novembre scorso ha amministrato l’ente locale. La questione del Canale Stombi, ha affermato il
sindaco Papasso, come si può ben constare, rimane sempre attenzionata e viva nell’interesse
dell’amministrazione comunale che, attraverso la soluzione del suo disinsabbiamento vede la
risoluzione più in generale del problema dei Laghi di Sibari ai fini del loro giusto rilancio. Il primo
cittadino, ha inoltre, plaudito allo spirito collaborativo espresso sia dal presidente Guaragna che dai
componenti dell’associazione. Dal canto suo, il presidente dell’Associazione Laghi di Sibari, ha
espresso parole di ringraziamento all’indirizzo del sindaco Papasso e dell’amministrazione
comunale per l’impegno profuso nel seguire la problematica, nonché per la fiducia accordata
all’associazione che ha portato alla firma della convenzione. Chiaramente, con la firma della
convenzione, è stato riferito, il problema non è risolto, in quanto altri adempimenti burocratici
devono seguire per completare l’iter. Nei prossimi giorni l’assessore delegato Sposato, insieme al
responsabile dell’area tecnica, Ingegnere Luigi Serra Cassano, al presidente dell’Associazione
Laghi di Sibari, Guaragna e a quanti altri hanno offerto la loro collaborazione, tra cui anche i
“velisti indignati”, rappresentati nell’occasione da Gimmi Fusaro, seguiranno la pratica presso le
autorità competenti per giungere nel più breve tempo possibile al capolinea e da lì all’avvio dei
lavori di dragaggio per riaprire alla navigabilità il Canale Stombi.