LAMEZIA TERME (CZ) – Maltrattamenti in famiglia:settantenne allontanato da casa

Avrebbe vessato per anni, con umiliazioni e aggressioni verbali e fisiche, la propria moglie costretta a subire in silenzio per paura. Ad un uomo di 70 anni, di Lamezia Terme, gli agenti del Commissariato di Ps della città hanno notificato un’ordinanza cautelare di di allontanamento dalla casa familiare per maltrattamenti in famiglia emessa dal Gip del Tribunale lametino su richiesta della Procura.
L’ultimo episodio di aggressione è avvenuto solo pochi giorni addietro e, proprio a seguito dell’accaduto, la donna, che ha 68 anni, ha deciso di ribellarsi rivolgendosi al 113 che ha mandato sul posto una Volante. Ai poliziotti la vittima, che è stata poi condotta da personale del 118 nel pronto soccorso cittadino, ha riferito dell’ennesima aggressione subita. Le indagini hanno fatto emergere le vessazioni fisiche e morali patite dalla donna spesso colpita con calci e pugni e minacciata anche di sgozzamento. In un’occasione, il marito le avrebbe scaraventato addosso un sacco di patate e, in un’altra circostanza, dopo che lei aveva acquistato una marca di biscotti a lui non gradita, l’avrebbe percossa con bottiglie d’acqua sottraendole le chiavi di casa per impedirle di uscire.

(ANSA)