covid-5027031_1920

REGGIO – Al centro analisi di Pentimele sono stati effettuati 14.000 tamponi

“Ad oggi sono stati effettuati quasi 14 mila tamponi nel centro mobile allestito a Pentimele dall’Asp e coordinato dalla Protezione civile. Al dott. Pietro Tripodi, responsabile del 118, a Salvatore Borruto, dirigente del dipartimento di prevenzione dell’Asp, ai volontari ed alle volontarie della Prociv che, ogni giorno, consentono il corretto ed ordinato svolgimento delle operazioni indispensabili a tracciare e definire l’andamento del Covid, va il mio assoluto ringraziamento“. Lo comunica, l’assessore comunale Rocco Albanese in un comunicato stampa dove stila un bilancio sulle attività sanitarie svoltesi nella tenda montata su largo Enzo Ferrari. “Il servizio di gestione del traffico ed accoglienza dei pazienti si conferma sempre più eccezionale», inoltre il delegato della giunta tiene a ricordare come«il punto d’analisi non si sia fermato nemmeno nel giorno di Pasqua”. Bisogna ,dunque, mettere in risalto “lo straordinario lavoro compiuto da tutti gli operatori dell’Asp per lo spirito di servizio ed abnegazione dimostrato, oltre che della dedizione con la quale gli uomini e le donne della Prociv, settore encomiabilmente diretto dal dirigente Salvatore Zucco, svolgono le loro imprescindibili funzioni. Si è sempre presenti sul posto – ha spiegato Albanese – con due turni differenti: dalle 9 alle 12 e dalle 14:45 alle 17. Chiunque può usufruire del servizio, senza nemmeno scendere dalla propria auto. Lo spazio, infatti, è concepito come un vero e proprio luogo di transito con entrata e uscita rigorosamente controllati. All’arrivo, ognuno può contare sul supporto dei volontari della Protezione civile fino all’arrivo alla tenda dove, un medico e due infermieri dell’Asp, provvedono a svolgere i tamponi i cui esiti vengono trasmessi agli interessati e, in caso di positività, anche alla Prefettura di Reggio Calabria”. “Un’attività tutt’altro che semplice – ha continuato l’assessore comunale– se si pensa anche a quelle giornate in cui si raggiungono picchi di 500 indagini da svolgere. Per l’esattezza, dal 30 novembre scorso, giorno della sua apertura, il Centro di Pentimele ha svolto 13.980 esami. Le operazioni continueranno finché, tutti ci auguriamo al più presto, non cesserà definitivamente il pericolo legato alla diffusione della pandemia in corso. Fino ad allora continueranno, incessanti, puntuali e precise, anche le attività dei volontari della nostra Protezione Civile”

Comments are closed.